Cronaca

Arrestato a Bari di ritorno dall’Albania l’ultimo componente dell’organizzazione che gestiva un traffico di droga fra il frusinate e l’Abruzzo

SORA – È stato prelevato al porto di Bari mentre scendeva dal traghetto che da Durazzo, in Albania lo riportava in Italia. La Polizia di Frontiera ha infatti arrestato E.F. 62 anni, albanese, che insieme al figlio ed altre tre persone gestiva un traffico di droga fra il frusinate e l’Abruzzo.

Il 12 settembre scorso, a Frosinone ed Isola del Liri, era scattata l’operazione “Shqiponja” (Aquila in lingua albanese), condotta dai Carabinieri di Isola del Liri e del Norm di Sora, coordinata dalla Procura di Cassino.

L’operazione portò a sgominare un gruppo criminale dedito allo spaccio di grandi quantità di sostanze stupefacenti, soprattutto cocaina. Nei loro confronti, tre misure dell’Obbligo di firma presso i Comandi dell’Arma e la misura degli arresti domiciliari per A.F., ossia uno dei promotori dell’attività.

Nelle perquisizioni, presso l’abitazione di M.C., un 52enne italiano di Isola del Liri, affiliato al gruppo criminale e già arrestato in flagranza, i Carabinieri avevano rinvenuto e sequestrato 65 grammi di cocaina, materiale per confezionare le dosi, un bilancino e più di 1.000 euro provento di spaccio

Le indagini erano iniziate a maggio 2021 col fermo proprio di E.F., trovato in possesso di alcuni grammi di cocaina in Isola del Liri.

Successivamente, i Carabinieri hanno appreso che l’uomo, peraltro padre di A.F. che con lui gestiva l’organizzazione, da alcuni mesi si trovava in Albania.

Dopo l’esecuzione dell’operazione, quindi, i militari hanno attivato tutte le fonti informative e di cooperazione internazionale per riuscire a chiudere il cerchio intorno al gruppo criminale, ed arrestare uno dei suoi promotori.

In questa rete è caduto il 62enne, intercettato alla frontiera mentre stava rientrando in Italia dal porto di Bari, su una nave partita da Durazzo la sera del 23 settembre, giunta alle prime ore del mattino successivo.

Ad accoglierlo la Polizia di Frontiera che gli ha notificato l’ordine di custodia cautelare domiciliare e lo ha portato nella sua abitazione a Frosinone dove resterà agli arresti in attesa del processo.

Da sottolineare che E.F., nel corso delle indagini, nel luglio 2021 ad Isola del Liri, era stato arrestato in flagranza di reato dai Carabinieri di Isola e di Sora e, nella perquisizione eseguita nell’abitazione, furono trovati 60 grammi di cocaina e sequestrati 29.500 euro.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio