AstronomiaAttualità

Esplosione stellare vista in diretta dal cielo più buio d’Italia. Individuata dal Virtual Telescope nella galassia di Andromeda

GROSSETO – Un’esplosione stellare, una cosiddetta nova, è stata scoperta praticamente in diretta grazie agli strumenti del Virtual Telescope Project situati a Manciano, in provincia di Grosseto, che può vantare il cielo più buio e stellato dell’Italia continentale.

Guidato dall’astrofisico Gianluca Masi, il Virtual Telescope ha individuato l’esplosione la sera del primo ottobre nella sorella maggiore della Via Lattea, la Galassia di Andromeda, a circa 2 milioni di anni luce dalla Terra.

Una nova è un’esplosione dovuta all’innesco di una violenta reazione di fusione nucleare che avviene in seguito all’accumulo di gas intorno ad una nana bianca, lo stadio evolutivo finale di stelle simili al Sole. Proprio l’energia liberata da queste reazioni produce uno straordinario aumento di luminosità di decine di migliaia di volte: sembra, dunque, che una stella ‘nuova’ appaia nel cielo e da qui deriva l’antico nome dato a questi fenomeni.

La nuova esplosione, scoperta il primo ottobre, è stata individuata grazie al confronto con un’immagine della stessa galassia ottenuta una settimana prima, dove la nova non compariva. La scoperta non è stata casuale: dall’inizio dell’agosto scorso, infatti, il Virtual Telescope ha avviato un’attività di costante monitoraggio delle due grandi galassie a noi più vicine: quella di Andromeda e quella del Triangolo.

Determinante per questo risultato è stata anche la qualità del cielo del luogo, Manciano, che si trova nella Maremma grossetana: l’assenza di inquinamento luminoso in questa zona permette alle tecnologie impiegate di catturare anche i corpi celesti più elusivi, che da altri luoghi non sarebbero affatto visibili. Il cielo di Manciano, infatti, è oggi protagonista di un’iniziativa di sensibilizzazione per la sua messa in sicurezza proprio sotto il profilo dell’inquinamento luminoso, per preservare l’ultima oasi davvero stellata e facilmente accessibile d’Italia.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio