Cronaca

Fedez ancora ricoverato, le dimissioni non sono imminenti: ieri nuovo sanguinamento

MILANO – Fedez rimane ricoverato nel reparto di chirurgia del Fatebenefratelli di Milano e al momento non si fanno previsioni sulle sue dimissioni, che non sarebbero imminenti.

Specie dopo il nuovo sanguinamento che si è verificato ieri.

Per il rapper, secondo quanto trapela da fonti sanitarie, è stato necessario tornare in sala operatoria per una gastroscopia urgente dopo che lo scorso giovedì era già stato sottoposto a trasfusioni di sangue in seguito alla scoperta di due ulcere.

Da quanto si è appreso, sarebbe stato necessario suturare in sala operatoria il tessuto e sottoporre il cantante, che è apparso debole e debilitato, ad una nuova trasfusione. Rimane comunque il riserbo sulle sue condizioni.

La comunicazione sulla salute di Fedez, infatti, è veicolata direttamente dalla sua famiglia e non sono previsti bollettini medici.

Oggi il rapper ha nuovamente ricevuto le visite della moglie Chiara Ferragni e dei suoi genitori. La stessa Ferragni – sempre accanto a lui in ospedale nel reparto solventi – era tornata a Milano la scorsa settimana in fretta furia da Parigi a causa di “un’emergenza”.

Due ulcere che avevano causato un’emorragia interna, come aveva spiegato lo stesso Fedez sui social sottolineando di stare “molto meglio” dopo le trasfusioni, con un ringraziamento per il personale medico che, a sua detta, gli aveva “letteralmente salvato la vita”.

L’artista nel marzo 2022 era stato operato al San Raffaele per un tumore al pancreas. Anche in quei giorni Ferragni era sempre rimasta accanto al rapper. Ieri, poi, il nuovo sanguinamento che fa slittare le dimissioni dall’ospedale che rimangono non prevedibili.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio