Ambiente

Fiumi sempre più caldi e poveri di ossigeno. A rischio la sopravvivenza di molte specie di pesci

I fiumi si stanno riscaldando molto velocemente, più dei mari, e il livello di ossigeno è sempre più basso, mettendo a rischio molte specie di pesci: lo indica lo studio pubblicato sulla rivista Nature Climate Change dal gruppo di ricerca guidato da Wei Zhi, dell’americana Penn State University, analizzando 800 fiumi in Europa e Stati Uniti e dimostra come la vita nei fiumi e laghi sia seriamente minacciata dall’aumento delle temperature.

“Si tratta di un campanello di allarme”, ha detto uno degli autori della ricerca, Li Li.

“Sappiamo che il clima sempre piu’ caldo ha portato all’aumento delle temperature degli oceani e a una perdita di ossigeno nell’acqua, ma – ha aggiunto – non ci aspettavamo che lo stesso avvenisse anche nei fiumi”.

E’ il primo studio a monitorare il cambiamento delle temperature dei fiumi e del loro tasso di ossigenazione su ampia scale, monitorando circa 800 fiumi e torrenti tra Europa e Stati Uniti.

Secondo la ricerca, entro 70 anni molte delle attuali specie di pesci fluviali potrebbe scomparire.

“Questo è il primo vero sguardo sulla salute dei fiumi – ha concluso Li – e il risultato è inquietante”.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio