Esteri

Guerra Hamas-Israele. Proseguono i raid israeliani su Gaza dove ormai è crisi umanitaria. Biden: «L’occupazione sarebbe un grave errore»

GAZA – Proseguono i bombardamenti di Israele su Gaza e sulle basi Hezbollah in Libano, ma sulla Striscia ormai le condizioni sono quelle di una vera e propria catastrofe umanitaria.

Gli sfollati sono più di un milione, gli ospedali sono vicini al collasso, ed è attesa, per poche ore, la riapertura del valico di Rafah, al confine con l’Egitto, per l’uscita degli stranieri e l’ingresso di aiuti umanitari.

Intanto il presidente Usa, Joe Biden, ha affermato che Hamas deve essere “eliminato”, ma allo stesso tempo ha avvertito che una occupazione di Gaza da parte di Israele sarebbe un “grave errore”.

Biden si è detto convinto che l’obiettivo principale debba essere “l’eliminazione di Hamas”, ma allo stesso tempo ha spiegato che è “necessario avere una Autorità palestinese forte”, requisito essenziale per un percorso che apra la “strada ad uno Stato palestinese.

Non ora, ma… penso che Israele capisca che una parte significativa del popolo palestinese non si sente rappresentato” dal movimento islamista e dai suoi “elementi estremi” e “non condivide le opinioni di Hezbollah”.

Joe Biden

Biden, ha esortato l’Iran ad “evitare una escalation” del conflitto e ha poi affermato che “non ci sono prove chiare” che Teheran sia dietro l’attacco di Hamas a Israele.

Il premier israeliano, Benjamin Netanyahu, lo ha invitato in Israele. Funzionari statunitensi e israeliani stanno discutendo la possibilità di una visita che richiederebbe una organizzazione capillare ed enormi misure di sicurezza.

La Casa Bianca ha precisato che al momento il presidente non ha in programma nuove visite.

Intanto a Gaza gli ospedali hanno ancora 24 ore di autonomia di elettricità, ha avvertito l’Onu, mentre secondo un funzionario palestinese citato da Nbc News il valico di Rafah, al confine tra Egitto e Gaza, potrebbe riaprire per qualche ora a partire dalle 9:00 (le 8:00 in Italia).

La riapertura era stata annunciata dal segretario di Stato Usa, Tony Blinken, dopo un incontro al Cairo con il presidente egiziano al-Sisi. (AGI)

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio