Food

Heinz Beck ospite di BonassisaLab a Foggia: 4^ incontro della rassegna di incontri “Meglio un giorno da chef” 

«L’alimentazione è a una svolta planetaria, il cibo deve diventare la prima medicina del futuro. Non si tratta di un’intuizione, ma di una necessità». Chef Heinz Beck ospite di BonassisaLab, sicurezza e consapevolezza alimentare al centro dell’incontro con i produttori dell’agroalimentare.

FOGGIA – Da sempre impegnato sul fronte della sicurezza e della consapevolezza alimentare, chef Heinz Beck (3 stelle Michelin) con la Beck and Maltese Consulting e i suoi ristoranti in Italia e nel Mondo ha fatto della cosiddetta “alimentazione preventiva” un’autentica missione di vita.

«L’alimentazione è a una svolta planetaria – ha dichiarato in un’intervista al Corriere della Sera –, il cibo deve diventare la prima medicina del futuro. Non si tratta di un’intuizione, ma di una necessità».

Una missione che per lo sviluppo del progetto Palazzo Fiuggi (la straordinaria struttura in cui, insieme al prof. David Della Morte Canosci, ha messo a frutto studi e conoscenze per l’appunto sull’“alimentazione preventiva”) ha prodotto il massimo sforzo del grande chef, dal momento che l’esperimento di Palazzo Fiuggi è unanimemente considerato da molte università italiane e straniere «la rivoluzione alimentare più riuscita in Europa dall’avvento della dieta mediterranea (tratto dal giornale tedesco Bild, 2019)». 

Chef Heinz Beck sarà ospite dei laboratori di sicurezza alimentare Bonassisa di Foggia, dove giovedì 19 Ottobre (ore 18,00) parteciperà ad un atteso talk a beneficio di molti produttori dell’agroalimentare italiano.

«Ho raccolto con grande piacere l’invito di Bonassisa Lab perché credo che sia fondamentale avere un contatto diretto con quei luoghi in cui viene analizzato e studiato tutto quello che noi chef quotidianamente trattiamo e proponiamo nei nostri piatti – argomenta chef Heinz Beck, raccontando della sua esperienza a BonassisaLab –. Ad oggi, conoscere la materia prima a 360 gradi, è una necessità e ci consente di lavorare in maniera più consapevole ottenendo risultati migliori. Il nostro ruolo è quello di creare abbinamenti che non solo siano equilibrati nel gusto ma anche e soprattutto a livello nutrizionale». 

Nato a Friedrichshafen nel 1963, Hein Beck ha ottenuto la qualifica di cuoco alla scuola alberghiera di Passau. Nel 1989 fa già parte dello staff del Tantris di Monaco di Baviera, ristorante 3 stelle Michelin.

Dopo alcune esperienze in Europa, nel 1994 arriva a Roma al ristorante La Pergola del Waldorf Astoria Resort Cavalieri. Sotto la sua guida La Pergola ottiene le prime due stelle Michelin (2001), viene proclamato migliore ristorante dell’anno per la Guida BMW (2004) e poco dopo attiene anche la terza stella Michelin (2005).

Sempre nel 2005, insieme alla moglie Teresa Maltese, fonda la Beck and Maltese Consulting con cui la coppia gestisce diverse ristoranti in Italia e all’estero (La Pergola a Roma; Café les Pailottes a Pescara; St. George Restaurant by Heinz Beck a Taormina; Heinz Beck Food Line by Beck and Maltese Consulting per Palazzo Fiuggi; Heinz Beck Restaurant at Forte Village in Sardegna; Ristorante Castello di Fighine in Toscana; Ruliano with Heinz Beck a Parma; Gusto by Heinz Beck in Portogallo).

Dal 2010 è Cavaliere dell’ordine al merito della Repubblica federale di Germania, a Marzo 2018 riceve la “Laurea in Bioenergie Naturali” che gli viene conferita dall’Università Popolare di Arezzo, mentre dal 2020 dirige il Campus di Alta Formazione Principe Di Napoli. 

Da molti ritenuto uno dei migliori chef al mondo, Heinz Beck sarà ospite di BonassisaLab nell’ambito della rassegna di incontri “Meglio un giorno da chef” organizzata proprio dal centro di sicurezza alimentare con sedi a Foggia, Ferrara e Ravenna. 

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio