Attualità

Il sindaco di un paesino toglie il T-Red: “Non facciamo cassa su famiglie”

SOLESINO – Nella crociata in Veneto contro i T-Red, con lo scontro tra multati e sindaci, spunta un caso controcorrente.

E’ quello del piccolo paese di Solesino (Paodva), dove il sindaco, Elvy Bentani, ha deciso togliere il T-red presente sul semaforo che regola il principale incrocio del piccolo comune (7mila abitanti), all’intersezione tra la statale 16 e la provinciale 48.

Un sistema di rilevazione che assicurava all’amministrazione multe per circa 20mila euro al mese.

Il sindaco, spiega il Corriere Veneto, ha annunciato il suo “no alle multe per fare cassa”. “In questo periodo di crisi – ha aggiunto – le famiglie vanno aiutate e non penalizzate”.

Il T-red verrà quindi smontato, così come il semaforo, e al loro posto verrà realizzata una rotonda, costruita con fondi regionali, della Provincia, e 200mila euro messi dal Comune.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio