Cronaca

Investe e uccide un ciclista di 39 anni e poi scappa, donna ai domiciliari

LECCO – Una donna di 35 anni residente nel Casatese (in provincia di Lecco), è stata raggiunta da un’ordinanza di custodia cautelare, presa in consegna dai carabinieri e messa agli arresti domiciliari per l’investimento – poi rivelatosi mortale – di un uomo di 39 anni avvenuto domenica mattina a Olginate (Lecco).

La donna in base all’accusa, invece di fermarsi e attivare i soccorsi, si era allontanata alla guida di una Volkswagen Polo.

L’uomo investito lungo la provinciale mentre era diretto verso il suo posto di lavoro, in sella a una bicicletta, Boukare Guebre, sposato e padre di tre figli, originario del Burkina Faso, era poi stato soccorso, ma poco dopo era deceduto.

A causa dell’investimento, l’uomo era stato sbalzato a terra mentre la bicicletta era rimasta incastrata nella macchina.

In base alla ricostruzione dell’accaduto, un passante, vedendo la donna in panne poco oltre la zona dell’incidente, avrebbe cercato di soccorrerla, cercando di capire cosa fosse successo, ma la donna avrebbe comunque cercato di allontanarsi.

A quel punto il passante, insospettito, aveva scoperto poco lontano il corpo dell’uomo, lanciando l’allarme.

E mentre erano in corso i soccorsi, i carabinieri erano poi riusciti, incrociando testimonianze e filmati delle telecamere, a rintracciare la presunta investitrice, trovata anche positiva all’alcoltest.

Da qui ora il provvedimento restrittivo chiesto e ottenuto dalla Procura di Lecco per omicidio stradale e fuga del conducente.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio