Attualità

Istat, sale l’occupazione delle donne ma è la più bassa nell’Ue

ROMA – Nel secondo trimestre dell’anno, il tasso di occupazione delle donne tra i 15 e i 64 anni sale a 52,6% (+1,2 punti in un anno), mostrando una crescita ininterrotta dal secondo trimestre 2021.

Ciononostante, il livello di occupazione femminile in Italia è inferiore a quello di tutti gli altri paesi dell’Ue: lo indica l’Istat, aggiungendo che nel 2022 il tasso di occupazione è di 13,8 punti inferiore a quello medio europeo, distanza che è aumentata rispetto al pre-pandemia (nel 2019 era a 12,7 punti).

Gli effetti della pandemia hanno ampliato anche la distanza tra i tassi femminili e maschili, salita da 17,5 punti nel secondo trimestre 2019 a 18,1 punti nel secondo trimestre 2023.
   

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio