Cronaca

Ladri in casa dell’attrice Di Benedetto e dell’ex ministro Urbani. Chiusi in una stanza mentre rubavano di tutto

NAPOLI – La Polizia di Stato di Napoli sta indagando su una rapina avvenuta in città ai danni dell’attrice napoletana Ida Di Benedetto e del compagno, l’ex ministro dei Beni e delle attività culturali Giuliano Urbani, legati sentimentalmente dal 1995.

Il fatto è avvenuto la sera di martedì scorso: i malviventi hanno chiuso la Di Benedetto e l’ex ministro in una stanza dell’appartamento prima di razziare tutto quello che hanno trovato, compresi i cellulari.

Sia l’attrice che l’ex ministro stanno bene. Al lavoro per fare luce sulla dinamica dell’accaduto, e per individuare i responsabili, sono impegnati gli investigatori della Squadra Mobile di Napoli (coordinati dal primo dirigente Alfredo Fabbrocini) e del commissariato San Ferdinando. 

“Qualcuno è entrato nella mia camera da letto alle sei del mattino, ci hanno chiusi dentro, me ne sono accorta e sono uscita sul balcone, ho urlato e all’inizio nessuno mi ha sentita. Una signora si è accorta di me e ha lanciato l’allarme. Quando è arrivata la polizia ci hanno fatti uscire. Sono terrorizzata, soffro di claustrofobia e questa è la terza volta che subisco un furto. Sono stanca. La città è abbandonata, andrò via”. Così all’ANSA l’attrice che aggiunge di “non riuscire più a dormire la notte”
   

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio