Cronaca

Litiga con la moglie e butta a terra la figlia di sei mesi che teneva in braccio: indagato uomo di 23 anni

PAVIA – E’ accusato di aver buttato a terra la figlia di sei mesi, che teneva in braccio, durante una lite con la moglie.

Un uomo di 23 anni, italo-tunisino domiciliato a Pavia, è ora indagato per lesioni gravi e maltrattamenti.

La bambina, che ha riportato un trauma cranico, è ricoverata al Policlinico San Matteo.

E’ stata la madre, una volta giunta in ospedale con la piccola ferita, a raccontare alla polizia quanto era successo.

La donna ha denunciato di essere da tempo vittima di violenze e maltrattamenti da parte dell’uomo.

La denuncia ha fatto scattare le procedure previste dal Codice rosso: il 23enne non potrà avvicinarsi a moglie e figlia.

L’uomo, attraverso i suoi avvocati, si è difeso sostenendo che si è trattato solo di un incidente: secondo la sua versione, la bambina gli sarebbe caduta accidentalmente dalle braccia durante la discussione con la moglie.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio