Cronaca

L’ospedale è lontano, donna partorisce su una strada di montagna

AREZZO – Una donna di 30 anni partorisce nella notte mentre la accompagnano di corsa in auto da Badia Prataglia, paese di montagna sull’Appennino, ad Arezzo dove c’è l’ospedale con il reparto di maternità.

Sono 57 chilometri di strada piena di curve.

I sanitari del 118 sono intervenuti verso le 4 raggiungendo la puerpera, che non ce la faceva a proseguire, nel punto in cui i professionisti della Asl Toscana Sud est hanno ritenuto opportuno far fermare l’auto.

In collegamento via telefono, hanno seguito ed assistito la donna per il parto che si è compiuto sulla ex statale 71.

Per la madre è il primo parto. Lei e il neonato, un bambino di 2,9 chili, sono stati trasportati in codice giallo al pronto soccorso dell’ospedale San Donato di Arezzo. Le loro condizioni sono buone.

La vicenda ripropone il tema della difficoltà delle zone montane e lontane dal capoluogo nei casi di emergenza.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio