Cronaca

Morta la donna strozzata dal marito nel Savonese. Dichiarato il decesso per morte cerebrale

SAVONA – E’ stata dichiarata morta la donna di 31 anni strozzata dal marito a Savona nella notte tra venerdì e sabato.

La donna, madre di 4 figli, era stata ricoverata in condizioni critiche nel reparto di rianimazione dell’ospedale San Paolo di Savona.

I medici hanno dichiarato la morte cerebrale ieri sera. Il marito, arrestato, ora dovrà rispondere di omicidio. I bambini sono stati affidati ad uno zio.

“Rivolgiamo un appello a tutti gli albanesi e alle persone sensibili a questa disgrazia che ci è capitata affinché ci aiutino in ogni modo a portare in Albania il cadavere di nostra sorella e anche ad aiutarci in ogni modo per la riabilitazione che verrà fatta ai suoi 4 figli minorenni che ha lasciato”.

Questo l’appello, lanciato attraverso una piattaforma di crowdfunding, da Erjon Kanolja, fratello di Etleva Bodi, la donna di 31 anni di origine albanese e madre di 4 bimbi piccoli morta dopo esser stata strozzata dal marito Selami Bodi, operaio edile albanese di 41 anni, a Villapiana, in provincia di Savona.

“Un grave evento accaduto la sera del 27 ottobre a Savona, ha tolto la vita alla mia innocente sorella Etleva, rimasta vittima del marito e dei suoi malati episodi di gelosia – ha scritto Erjon -.

Quella sera mi ha avvisato mio nipote, che ha solo 13 anni: ‘Zio, vieni presto’, è stato il suo grido. La polizia e le forze mediche hanno fatto del loro meglio per salvare la vita di mia sorella, ma lei non è riuscita a sopravvivere a causa del trauma.

Ha lasciato 4 figli, il maggiore dei quali ha solo 13 anni – si legge nell’appello -. Tutti e 4 questi bambini sono ora nelle mani della giustizia italiana e del destino. Un evento del genere ci ha lasciato scioccati, incapaci di accettare la realtà.

Un evento come questo ci ha ferito profondamente nell’animo e rimarrà un trauma eterno sia per noi che per i bambini che erano presenti sulla scena e nel momento del tentato omicidio. Per favore, aiutaci a portare il suo cadavere e a riabilitare questi 4 orfani”.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio