Cronaca

Picchia brutalmente la madre e la riduce in fin di vita: la donna muore in ospedale

BRESCIA – È morta nella notte tra venerdì e sabato Nerina Fontana, la donna di 72 anni colpita con calci e pugni dal figlio 45enne Ruben Andreoli dopo un litigio in casa a Sirmione, nel Bresciano.

Nell’appartamento oltre a madre e figlio viveva anche la compagna dell’uomo, una donna di origini ucraine che ha assistito alla brutale aggressione.

Probabilmente alla base del litigio un possibile viaggio in Ucraina di Ruben con la moglie, la quale voleva tornare nel paese d’origine. 

Nerina Fontana è morta in ospedale a Brescia venti minuti dopo mezzanotte. Era stata trasportata in condizioni disperate. Il figlio è stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di omicidio. 
   

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio