Cronaca

Quindicenne bengalese si butta dal terzo piano e muore dopo 3 giorni: indagato il padre per istigazione al suicidio

ANCONA – La Procura di Ancona ha aperto un fascicolo per istigazione al suicidio in relazione alla morte di una 15enne bengalese, precipitata dal terzo piano e morta ieri sera dopo 3 giorni di agonia all’ospedale di Torrette.

Indagato il padre della giovanissima, un atto a sua garanzia che gli permetterà di partecipare agli accertamenti per accuse ancora tutte da dimostrare.

La magistratura sospetta che il gesto possa essere legato a disaccordi in famiglia, proprio con il padre, che avrebbe voluto riportarla per un periodo in Bangladesh: tra le ipotesi, anche quella di un matrimonio combinato.

Secondo quanto si apprende la ragazzina doveva affrontare una visita ginecologica in ospedale a cui sarebbe stata contraria. Sono scenari al vaglio della polizia che sta conducendo le indagini. Intanto sono stati sequestrati il cellulare della ragazza e alcune pagine del suo diario. Il telefonino verrà analizzato per vedere se ci sono elementi che confermano l’ipotesi di reato.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio