Cronaca

Ragazza di 21 anni minacciata con un coltello e violentata: l’aggressione ieri sera in una stazione nel varesotto

LONATE POZZOLO – Una ragazza di 21 anni è stata minacciata con un coltello e violentata alla stazione di Lonate-Ferno (Varese). Il fatto è avvenuto alle 2.30 di ieri.

La giovane vittima, di origine nigeriana, dopo la violenza, è riuscita a chiamare il 112. La ragazza è stata immediatamente raggiunta dalle pattuglie del nucleo operativo radiomobile della compagnia carabinieri di Busto Arsizio (Varese), che adesso stanno cercando l’aggressore.

La ragazza è riuscita a fornire una sommaria descrizione dell’uomo ipotizzando che possa essere un suo connazionale. 

La giovane è poi stata portata alla clinica Mangiagalli di Milano dopo la violenza subita, è stata refertata e le sono state prestate tutte le cure del caso.

Secondo il racconto della vittima, era rimasta sino a mezzanotte e mezza con il fidanzato, un 22enne residente a Ferno, salvo poi avvicinarsi alla snodo ferroviario in attesa che la stazione (chiusa sino alle 5) riaprisse per poter prendere il treno che avrebbe dovuto riportarla a Milano.

In quel momento lo sconosciuto armato di coltello l’ha avvicinata, minacciata e aggredita sessualmente prima di scappare a piedi per le vie vicino al luogo dello stupro.

I militari sono al lavoro, anche attraverso l’analisi dei filmati delle telecamere di videosorveglianza, per identificare l’aggressore.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio