Economia

Scontrini e fatture non in regola, spunta la sanatoria

ROMA – Scontrini, ricevute fiscali, fatture non in regola, arriva una sanatoria.

Tutti i contribuenti che hanno commesso una violazione fra il primo gennaio 2022 e il 30 giugno di quest’anno potranno mettersi in regola pagando però multe ridotte. Ci sarà tempo fino al 15 dicembre. La novità è in un articolo della bozza del decreto legge energia che sarà sul tavolo del Cdm lunedì prossimo.

E spunta anche la proroga, fino alla fine dell’anno, degli aiuti agli under 36 per l‘acquisto della prima casa.

Al bonus bollette, con l’Iva al 5% sul gas, che viene confermato si aggiunge poi un bonus benzina. Per i carburanti, 80 euro che saranno caricati sulla card ‘Dedicata a te’, il governo mette in campo 100 milioni mentre altri 55 milioni vanno a pagare le supplenze a scuola.

Parla invece di sanità un ulteriore articolo che conferma, sempre alla fine dell’anno, i componenti della Commissione consultiva tecnico-scientifica e il Comitato prezzi e rimborso dell’Aifa.

Non è invece chiusa la partita del mercato tutelato: il governo continua a lavorare sulle norme da inserire in uno dei prossimi provvedimenti sull’energia per traghettare circa la metà delle famiglie italiane nel mercato libero dell’elettricità.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio