Cronaca

Segrega i genitori in camera per ore, arrestato. Anziani buttano dalla finestra un biglietto e chiedono aiuto

GENOVA – “Siamo chiusi in casa, chiamate qualcuno e venite con un’auto sotto la finestra”.

Questo il biglietto, unito all’indirizzo e al numero di telefono e lanciato dalla finestra attaccato a un cuscino con una spilla da balia, con cui una coppia di anziani di 83 e 80 anni ha chiesto aiuto ieri pomeriggio dopo che il figlio li aveva chiusi in camera.

E’ successo in un appartamento nel quartiere di San Fruttuoso a Genova.

Secondo quanto ricostruito dai poliziotti delle volanti, al mattino tra figlio e genitori c’era stata una lite. I due anziani si era rifugiati in camera e il figlio li aveva chiusi dentro lasciandoli lì per ore, senza telefoni e staccando anche la corrente.

Quando i poliziotti sono arrivati nell’appartamento, dopo che un passante aveva trovato il biglietto, il figlio, un genovese di 49 anni, ha aperto la porta dicendo che andava tutto bene. I genitori una volta liberati non hanno voluto denunciarlo ma i poliziotti, sentito il Pm di turno Paola Crispo, lo hanno arrestato per sequestro di persona.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio