CronacaEsteri

Spari al centro di Bruxelles, almeno due morti: le vittime sono svedesi

ROMA – Due persone sono morte e diverse persone sono rimaste ferite in seguito a colpi di arma da fuoco esplosi nel centro di Bruxelles.

Lo riferiscono le autorità locali.

Secondo i primi elementi conosciuti, la sparatoria è avvenuta intorno alle 19,15 nei pressi di Place Sainctelette, tra Boulevard d’Ypres e Boulevard du Ninième de ligne. Sul posto – riporta Le Soir – sono arrivati numerosi i servizi di emergenza. Nessun sospettato è stato ancora arrestato.

Nelle immagini scattate da un residente della zona, si vede un uomo con una giacca arancione fluorescente e un casco bianco, un’arma in mano, salire su uno scooter e fuggire. Presumibilmente ha sparato in un atrio prima di colpire due persone in un taxi. Secondo fonti di polizia citate dai media locali, l’uomo che ha aperto il fuoco con un kalashnikov  ha urlato “Allah akbar”.

L’uomo che ha sparato stasera a Bruxelles ha pubblicato sul web un video in cui si riprende rivendicando l’appartenenza all’Isis e dicendo di aver compiuto il gesto per “vendicare i musulmani”.

 Lo riportano i media belgi.

Secondo il giornale belga Le Soir, l’autore della sparatoria di queste sera a Bruxelles è in fuga a bordo di uno scooter. Indossa una giacca arancione ed un casco bianco.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio