Cronaca

Strage di Erba: Olindo e Rosa chiedono la revisione della sentenza. Gli avvocati ritengono di avere elementi utili al proscioglimento

MILANO – I legali di Olindo Romano e Rosa Bazzi, condannati in via definitiva per la strage di Erba (Como) dell’11 dicembre 2006 (quattro morti e un ferito grave), hanno depositato alla Corte d’assise di Brescia l’istanza di revisione di condanna per i coniugi.

Gli avvocati Fabio Schenbri e Luisa Bordeaux ritengono di aver nuovi elementi tali da portare a un proscioglimento della coppia in carcere dal 2007.

Con l’istanza depositata dagli avvocati Fabio Schembri, Luisa Bordeaux, Nico D’Ascola e Patrizia Morelli, si chiede un nuovo processo per Olindo Romano e Rosa Bazzi sulla scorta di alcune consulenze (sette elaborati) il cui contenuto sarebbe incompatibile con la ricostruzione fatta dai coniugi e poi ritrattata della strage oltre che con quella emersa dalle indagini In una si insiste sulla testimonianza di Mario Frigerio, unico sopravvissuto alla strage, morto negli anni successivi, e diventato principale testimone dell’accusa che riconobbe Olindo in aula.

Una versione in dibattimento che, per i legali, contrasterebbe con quanto dichiarato da Frigerio nell’immediatezza, nel letto d’ospedale. Anche la ricostruzione nelle sentenze della morte della moglie di Frrigerio, Valeria Cherubini, contrasterebbero con quelle emerse dalle loro consulenze.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio