Cronaca

Tredicenne picchiato da bulli a scuola finisce in ospedale: la vittima presa di mira da una decina di ragazzi

BOLOGNA – Prima bullizzato probabilmente per aver difeso una compagna, poi picchiato con sempre più insistenza fino a finire per terra sotto la furia di calci di una decina di ragazzi, alcuni anche più grandi di lui e qualcuno forse maggiorenne.

Vittima un tredicenne, aggredito durante l’intervallo in una scuola del Reggiano.

Il ragazzino, riporta l’edizione locale del Resto del Carlino, è finito in ospedale per accertamenti.

L’episodio è avvenuto giovedì mattina e, secondo quanto ricostruito, sarebbe partito da screzi poi degenerati.

Il tredicenne aveva difeso una coetanea presa di mira da un altro studente e poi sarebbe stato a sua volta preso in giro. Tra i “bulli” alcuni compagni coetanei ma pure studenti più grandi che l’avrebbero prima colpito blandamente e poi si sarebbero accaniti con calci.

Il gruppo si sarebbe dileguato solo alla vista di un insegnante in corridoio. Il tredicenne sarebbe a quel punto rientrato in classe aiutato dalle compagne, ma solo in aula il docente si è accorto che piangeva e sanguinava alla bocca.

Così sono stati chiamati i soccorsi e il ragazzino è stato portato in pronto soccorso per verificare possibili traumi costali e alla schiena.

“Non è la prima volta che accadono questi episodi ai danni di mio figlio”, ha spiegato la madre al quotidiano. “Stavolta mi auguro che si possa andare fino in fondo e che i responsabili vengano puniti in modo severo”.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio