Attualità

Ucciso galletto Teresio, la mascotte del centro Borsalino. Era considerato il portafortuna del centro di riabilitazione alessandrino

ALESSANDRIA – È morto, probabilmente ucciso da alcuni cani, Teresio, il galletto che viveva nel parco del centro di riabilitazione ‘Borsalino’, alla periferia di Alessandria e ne era diventato la mascotte.

“Per 8 anni Teresio ha reso più familiare varcare la soglia del presidio – scrive una dipendente del ‘Borsalino – dando ai pazienti un motivo per uscire nel parco a nutrirlo e a mostrarlo con simpatia ai parenti in visita”.

Battezzato come l’omonimo senatore che nel luglio 1935 fece costruire l’allora sanatorio, era considerato il portafortuna, con il suo mattutino nel centro di riabilitazione che, in tempi recenti, ha avuto tra i suoi pazienti anche l’ex portiere della Juventus Stefano Tacconi.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio